Dott. Luca Traverso

Via Metaponto 22,

00183 Roma

Tel. 329 3474815

email: lucatraverso01@gmail.com

Organizzazione DAP (Disturbi alimentari psicogeni):

Pubblicato il 8 aprile 2009 in Psicoterapia

Bisogno assoluto di approvazione da parte di persone significative e paura assoluta di poter essere intrusi e/o disconfermati da essi.

Modelli disfunzionali di attaccamento:

Diversi tipi di attaccamento: condividono due fasi

–          rapporto invischiante: comunicazione ambigua e camuffata, attribuzione e controllo di stati emotivi, bisogno di aderenza alla propria visione e non del bambino

–          delusione rispetto alla figura invischiata in adolescenza quando i genitori per natura non vengono più percepiti come perfetti e ideali e la propria visione id se stessi non dipendondo più da loro perché non perfetti va in pezzi.

Sviluppo dell’identità:

Incapacità di leggere i propri stai emotivi interni, confini del sé labili, Controllo decentrato: evitare i propri bisogni, aderire alle richieste genitoriali.

Aspetti organizzazionali:

Risoluzione adolescenziale : delusione del genitore, attribuzione causale esterna (intrusivi ed ingannevoli, controllo, anoressia), interna (aspetti propri di inadeguatezza, svalutazione, passività, obesità). Intensità evento discrepante, quando, figure alternative.

Attitudine verso di sé e la realtà: attribuzione causale: perfezionismo e controllo per autostima, passività per attribuzione estetica. Ricerca di essere confermati.

Coerenza sistemica:

discrepanza tra ricerca di rapporti che forniscono protezione e scarsa capacità nel gestire aspetti emotivi.

Dinamica della disfunzione cognitiva:

Rapporto interpersonale che cambia e delude, aspettative o esami,.

Livello esplicito: immagine corporea inaccettabile

Livello tacito: alterazione arousal ed emotivo spostato sul corpo.

V2.1 - design by line22